Valutazione scritti

Le verifiche scritte sono una rilevazione il più possibile oggettiva e quantitativamente misurabile delle conoscenze e delle abilità acquisite dall’alunno. Le verifiche sono strumenti:

• con cui l’allievo prende consapevolezza delle conoscenze, delle abilità e delle competenze acquisite, ma anche delle eventuali difficoltà in ordine al percorso acquisito;

• con cui il docente identifica gli esiti del suo insegnamento, in vista di una continua messa a punto delle metodologie didattiche e degli obiettivi.

PREDISPOSIZIONE PROVE DI VERIFICA Le prove vengono predisposte tenendo conto degli obiettivi minimi (soglia di irrinunciabilità) delle discipline e della mappa cognitiva della classe al fine di garantire a tutti pari opportunità formative e di apprendimento. Per gli alunni disabili le prove vengono predisposte in collaborazione con il docente di sostegno.

ATTRIBUZIONE VOTO Alle verifiche scritte verrà attribuito un voto oggettivo in base alle griglie di valutazione appositamente predisposte. Alla fine dell’anno scolastico, per arrivare ad una necessaria verifica sommativa, in presenza di una votazione con decimale 0,5 il docente in piena autonomia tenendo conto dell’impegno, dei progressi e della partecipazione, deciderà se proporre il voto per eccesso o per difetto.

 

• rubriche-valutazione-presentazione-multimediale

• rubrica-produzione-testo-riassunto

• rubrica-valutazione-cartellone

• rubrica-produzione-testo-espressivo-diario-lettera

• rubrica-produzione-testo-regolativo

• rubrica-produzione-testo-poetico-parafrasi

• rubrica-produzione-testo-narrativo

• rubrica-produzione-testo-descrittivo

• rubrica-produzione-testo-articolo-di-giornale

• rubrica-produzione-testo-argomentativo

• griglia-di-valutazione-delle-prove-oggettive

• esposizione-orale

• valutazione-tipologia-testuale